#pensierisparsi
Si è tenuta sabato 22 settembre la prima delle giornate pugliesi di Oncologia Muscolo Scheletrica nell’autorevole contesto dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari. Quella della Ortopedia Oncologica nel capoluogo pugliese è una novità terapeutica.
La regione Puglia ha da sempre registrato un costante esodo di pazienti verso altri nosocomi ed altri istituti di ricerca per affrontare patologie ortopediche oncologiche particolarmente aggressive, che presentano un vasto numero di istotipi e che presuppongono un’ulteriore specializzazione da parte di medici già formati in questo settore.
Per garantire l’assistenza e la cura dei cittadini pugliesi a Bari, la regione ha istituito un centro di Oncologia Ortopedica all’interno dell’Istituto “Giovanni Paolo II” diretto dal dottor Umberto Orsini ed ha stipulato una Convenzione con l’Istituto Regina Elena di Roma, diretto dal professor Roberto Biagini, luminare della patologia ortopedica oncologica, già docente presso l’Istituto Rizzoli di Bologna, fiore all’occhiello della sanità italiana ed internazionale per le terapie della patologia ortopedica.
Il team composto dal professor Biagini e dal  dottor Orsini aveva già dato il via ai primi interventi lo scorso aprile ma il convegno di sabato scorso aveva lo scopo di presentare la nuova realtà clinica ai Medici di famiglia pugliesi, da sempre in prima linea per l’individuazione di segni e sintomi che possano far presagire purtroppo patologie neoplastiche.
Dato l’enorme successo e la nutrita partecipazione di pubblico, l’intenzione degli organizzatori è di ripetere tali incontri con scadenza annuale, nella fiduciosa speranza che le diagnosi possano essere tempestive e si possa intervenire in tempo per eradicare patologie sempre meno incurabili.
Print Friendly, PDF & Email