di Anna Barbara Pacifico

Già dal primo vagito del proprio figlio i genitori si sentono in difficoltà perché non sanno come reagire e che cosa fare per alleviarne il pianto.

Ma abbastanza velocemente (dopo solo tre giorni) imparano a distinguere il suo da quello di altri neonati, e verso la fine della seconda settimana di vita sanno distinguerne i diversi tipi. Questo inorgoglisce molto i genitori perché li mette nelle condizioni di rispondere bene al bisogno del loro piccolo.

Ma non sempre le cose sono così semplici.

Certi pianti provocano in noi delle reazioni fisiologiche identiche a quelle che abbiamo quando dobbiamo affrontare un emergenza ed inoltre, poiché il  vissuto personale influenza sempre le nostre reazioni, mi sembra opportuno cercare di descrivere  le emozioni ed i pensieri che possono aggredirci  quando il nostro bambino/a piange.

Pensate a quanti di noi, stanchi per la nottata persa, o per la stanchezza accumulata durante la giornata non riescono a sopportare quel pianto così insistente che pare “trafiggerci” i timpani, e che  non riesce a trovare pace…..

  • Il pianto sembra esprimere un rimprovero….potremmo percepirlo diretto a noi e così saremmo tentati di non accontentare il bambino, ma di chiuderci in noi stessi.
  • Il pianto è esigente e testardo…… potrebbe ricordarci qualcuno ed i confini fra il bambino ed il ricordo si confonderanno.
  • Il pianto è furioso…… potremmo sentirci in colpa e diventare sempre più insicuri.
  • Il pianto è di forte sofferenza …..l’ansia potrebbe impedirci di controllare qual è il vero problema.
  • Il pianto ci dà l’impressione che il bambino è sconvolto….potrebbero tornarci alla mente ricordi di impotenza, di isolamento e di insicurezza.. il pianto del bambino si confonderà con il nostro.

 I genitori, quindi, per interpretare bene il pianto del loro figlio , devono staccarsi dalle personali emozioni e mettersi in ascolto delle emozioni dei figli, solo così riusciranno a trovare una via di uscita al loro disagio.

 

Altri interventi della dottoressa Pacifico che puoi leggere  sul nostro portale sono: la ninna nanna , il rapporto neonato-genitori, l’amore e l’educazione,  il ritorno a casa dopo il parto, la nascita di un figlio.

Print Friendly, PDF & Email