di Michele Quercia

Nell’articolo della scorsa settimana mi sono soffermato sul percorso dell’eruzione dentale: sui denti da latte e quelli permanenti. Oggi mi soffermo sul tema dell’igiene orale e, soprattutto, sull’importanza del fluoro. 


Il fluoro è un minerale in grado di rafforzare i denti e proteggerli dalla carie. Esso si trova in molti dentifrici ed anche in compresse. Un’integrazione di fluoro per via orale può essere d’aiuto quando l’acqua bevuta quotidianamente non abbia già un quantitativo di fluoro ottimale (dose consigliata tra 0.5 a 1,0 mg. F/l).

L’importanza dell’Igiene Orale quotidiana:

Cominciare a pulire i denti ai bambini fin dall’eruzione del primo dente, dapprima con un tampone inumidito e poi con lo spazzolino ed il dentifricio (quando è avvenuta l’eruzione degli altri denti. Scegliere uno spazzolino per bambini con setole morbide, sostituirlo ogni 2 o 3 mesi o anche prima se è troppo usurato. Adoperare un dentifricio per bambini, dal gusto piacevole, per favorire e rendere piacevole l’igiene orale; ma facendo attenzione che non venga ingerito. I bambini dovrebbero essere in grado di lavarsi i denti da soli verso i sei anni. Passare il filo interdentale ogni giorno sui denti dei bambini in modo da rimuovere i batteri e la placca che lo spazzolino non riesce a raggiungere.

Un cenno ai traumi dentali e cosa fare in caso di un’avulsione traumatica di un elemento dentale completo di radice: il trattamento ideale sarebbe il reimpianto nell’alveolo.

Elemento fondamentale è il tempo di permanenza extra-alveolare del dente che deve essere il più basso possibile perché questo pregiudica i risultati a distanza; quindi il comportamento da seguire dopo l’evento traumatico è quello di recuperare l’elemento avulso ed inserirlo subito in un liquido (latte, acqua o soluzione fisiologica), per evitare che si disidrati, avendo l’ accortezza di non pulirlo ne tantomeno toccarlo per la radice.

Spesso ci si chiede se nel caso di un dente da latte ha senso praticare il reimpianto, dal momento che sarebbe destinato comunque a cadere anche in assenza di trauma? Certamente, perché la presenza dell’elemento dentale è importante per l’accrescimento osseo di quel settore anteriore della bocca e deve essere praticato quando la radice dentale è integra ed il riassorbimento fisiologico (rizalisi) non ancora iniziato.

Print Friendly, PDF & Email