L’integrazione possibile passa dal padiglione 138 della Fiera del Levante, dove martedì 12 settembre Città dei Bimbi ha presentato la Carta Europea dei Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati. Un’idea promossa dall’associazione di volontariato e cooperazione internazionale Carretera Central guidata da Adriano Scarpelli e da Giacomo Bassi, sindaco di San Gimignano, che da Bruxelles è arrivata a Bari, prima tappa del Mezzogiorno d’Italia, accolta dal sindaco del capoluogo pugliese e presidente nazionale dell’Anci Antonio Decaro. “Questa carta ci deve far riflettere sulla necessità di fare accoglienza – ha ribadito Decaro – ma di pensare anche all’integrazione di questi minori che arrivano da lontano, in un momento particolare per il nostro Paese, che vede prevalere i populismi e la paura del diverso. Noi sindaci dobbiamo essere operai della civiltà, capaci di studiare i fenomeni migratori e mantenere alto il valore dell’Umanità, anche a scapito del consenso”. Il sindaco di Bari ha accolto con gioia la Carta Europea, ma sul fronte Anci, ha ribadito che le posizioni su questi temi sono ben diverse sul panorama nazionale e quindi il confronto sulla Carta sarà serrato.

L’obiettivo della Carta Europea dei Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati oltre a quello più istituzionale di dotare l’Unione Europea di un quadro di diritti fondamentali riconosciuti ai minori stranieri non accompagnati cui richiamare la produzione legislativa e l’azione concreta di tutti i Paesi membri, è quello di promuovere una vera e propria campagna culturale dal basso che in ciascun Paese UE coinvolga le Istituzioni locali, le organizzazioni e i singoli individui che hanno a cuore i valori della solidarietà, dell’accoglienza e dei diritti civili, con particolare attenzione alla condizione dei minori non accompagnati che rappresentano una quota sempre crescente dei flussi migratori verso l’UE e che nel solo 2016 hanno visto letteralmente scomparire dai percorsi di accompagnamento oltre 10.000 ragazzi e ragazze (oltre 5.000 in Italia).

Al confronto nel padiglione 138 di Famiglie in Fiera sulla Carta Europea dei Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati, moderato da Alessandra Campanile, hanno partecipato la dirigente della Teca del Mediterraneo della Regione Puglia Anna Vita Perrone e l’assessore alle politiche sociali del comune di Lecce Silvia Miglietta, pronte ad essere parte attiva nella promozione della Carta sul territorio pugliese. L’europarlamentare Elena Gentile, impossibilitata a partecipare, ha inviato un messaggio di pieno sostegno alla Carta Europea dei Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati.

Da Bari nuovi ponti per l’integrazione, veri e non solo virtuali.

Foto di Dario Amoroso d’Aragona. 

Print Friendly, PDF & Email